8 pensieri su “Portiamo il bianco il casa…

  1. Ottorino Bruni

    Caro Stefano,

    Anche io ero tentato dall’acquisto di un bel MacBook ma il dubbio su quale ambiente/linguaggio di sviluppo installare mi ha scoraggiato. C’è qualche limitazione per uno sviluppatore ?

    Grazie

  2. gerdavax Autore articolo

    Caro Tino,

    io uso dal 2005 un Powerbook G4 del quale sono molto soddisfatto (a parte la lentezza, essendo piuttosto datato). Java funziona bene, idem gli altri linguaggi (penso a python e ruby). Purtroppo l’aggiornamento della VM e’ un po’ lento rispetto a Linux e Windows (Java 6 e’ ancora in beta), pero’ non sento la mancaza di Windows. In ambito mobile, putroppo, e’ il deserto quasi totale: la cosa migliore e’ installare Parallels, un Windows minimale e i tool di sviluppo che ti servono. Sembra macchinoso, ma ti assicuro che lavorare su Mac e’ un vero piacere, il sistema e’ molto stabile e l’hardware e’ di ottima qualita’. Esistono voci discordanti su questo, io ti parlo della mia esperienza (e difficilmente avrei comprato una nuova macchina se non fossi stato coinvinto!). Ti occorre sapere qualche altro particolare?

  3. gerdavax Autore articolo

    Decisamente si. L’ultima versione consente di eseguire applicazioni Windows direttamente all’interno del desktop Mac, non solo all’interno della “finestra di emulazione” dell’ambiente Microsoft.

  4. Monica

    Dai, non credo che tua moglie sia così crudele!
    Secondo me, se laverai i piatti, preparerai la cena, pulirai il bagno, stirerai la biancheria, … Ti lascerà spolverare il suo Mac! 😉

  5. Nano

    Lavare i piatti, preparare la cena ,pulire il bagno, stirerai la biancheria…….ok l’importante e’ che non fa la lavatrice ,ricordo ancora il suo shuffle,ora ormai lo usa come molletta (GERDA mi sembra un po’ spocchioso avere una molletta da 90 euro circa)……ahahahahahahahah

Lascia un commento