Mai più un portatile ACER!

Il mio caro amico Davide dice che io tratto le macchine come esseri viventi, come se pensassi che i dispositivi elettronici fossero “vivi” e dunque dovessero essere trattati con rispetto. Non so se Davide esageri oppure no, pero’ e’ vero che tratto bene gli oggetti (per quanto non ne sia geloso – o mi sforzi di non esserlo – e sia disponibile a prestarli quando qualcuno me li chiede), perche’ voglio che durino, perche’ mi sono costati sacrificio, perche’ ci lavoro e dunque un malfunzionamento significa perdere dati, perdere tempo etc etc etc…

Tra le macchine a cui sono piu’ affezionato ci sono i miei portatili. Essendo fondamentalmente nomade (!), ho abbandonato da molti anni i desktop (e anche il serverino domestico ha le ruote, non si sa mai!), riponendo tutte le mie sostanza informatiche in alcuni portatili. Nel 1999 ho comprato un Compaq Presario, che, a parte il lettore CD guastatosi subito dopo la scadenza della garanzia, funziona ancora perfettamente. Lento come pochi computer nell’universo moderno, funziona comunque a perfezione, sia lato software che lato hardware. Nel 2003 ho acquistato un economicissimo Toshiba Satellite 1400: fino allo scorso anno era la mia “macchina quotidiana”, accesa tutti i giorni dalle 8 alle 14 ore di fila, in viaggio da un continente all’altro. Mai un problema, mai una rottura, sempre perfetto. Nel 2004 ho acquistato un Acer Travelmate 803: doveva essere la “belva” del laboratorio domestico, con schermo 1400×1050, RAM a valanghe, Bluetooth, WiFi, smartcard (occhio: non memory card!). E doveva essere un portatile “atipico”, cioe’ destinato ad essere un vero desktop replacement e, dunque, ad uscire molto raramente di casa. E avevo le mie ragioni: perche’ rischiare di danneggiare 2500 euro di portatile sballottandolo di qua e di la’? Curato, seguito, spolverato… E si’ che qualcuno mi disse: “occhio Ste, gli Acer hanno una meccanica schifosa” (vero Andrea? vero Piero?). Ma io, certo del trattamento principesco riservato alle mie macchine, ho lasciato perdere l’avviso. Sono stato un cretino. Malgrado tutte le cautele del caso, il mio caro (in tutti i sensi) Travelmate scricchiola fastidiosamente (bastano i polsi alla base della tastiera), scalda come una stufa in ghisa e soprattutto… ora ha la base del monitor spaccata:

acer.jpg

Non si tratta della tipica spaccatura “da sforzo” (forse da pigrizia), la plastica si sta sbriciolando da se’. Sara’ la vecchiaia della plastica? Sara’ il calore alla base del monitor? Non so. Se, come spero, dopo l’estate prendero’ una nuova macchina, e’ sicuro che non sara’ un Acer, a meno che qualcuno non mi dimostri che la meccanica di queste macchine e’ sensibilmente migliorata.

Non ho chiamato l’assistenza Acer, perche’ volevo evitare di sentire frasi del tipo “forse ha aperto violentemente il monitor oppure ha urtato qualcosa durante il trasporto”… provate a spiegarlo a quello del callcenter che il mio portatile viaggia piu’ comodo che su una Bentley! Duemilacinquecento euro di portatile rotto. Mi chiedo a questo punto: e’ possibile che non si siano resi conto di avere plastiche di scarsa qualita’? Steve, fai presto con i nuovi MacBook…

27 pensieri su “Mai più un portatile ACER!

  1. Giovanni Corriga

    Proprio ieri sul mio Asus si è desaldato il connettore che collega lo spinotto dell’alimentatore alla mainboard (terza volta in cinque anni, anche se questa è colpa mia). Occhio che a quanto pare è un problema abbastanza comune agli Asus.

    Detto questo, il mio prossimo portatile sarà o un Apple MacBook 13”, o un Asus F9F 12”, o un Sony Vaio 13”.

  2. Lello

    Anche io ho molto rispetto per tutte le cose che possiedo. Mi sono costate molta fatica! Però ci pensano i miei figli a mettere a dura prova la resistenza di questi strumenti e la mia pazienza!! Ma in fondo sono io che lo permetto, perchè devono imparare ad usare le cose. Da quando ho figli ho sempre pensato di comprare attrezzi e strumenti in funzione non solo mia, ma anche del quanto loro potessero usarli. Sono riuscito però ad evitare che malmenassero i miei adorati libri, semplicemente mettendo un lucchetto alla porta della mia biblioteca!!!
    Ciao!
    Antonello

  3. gerdavax Autore articolo

    Gabriele, ho dato un’occhiata ai nuovi Travelmate di fascia alta e pare (PARE!) che vengano segnalati proprio per la nuova struttura particolarmente robusta. Sono tentato di dargli una seconda possibilita’ ma… Per esempio, sembra interessante questo:

    http://www.acer.it/acereuro/page4.do?sp=page3&dau22.oid=19334&UserCtxParam=0&GroupCtxParam=0&dctx1=11&CountryISOCtxParam=IT&LanguageISOCtxParam=it&ctx3=-1&ctx4=Italia&crc=3865116520#inu57_39107

  4. Federico

    Per quanto riguarda trattare bene i portatili e affezionarcisi ti capisco tranquillamente. L’ultima volta che ho cambiato portatile ho pensato di impiegare quello vecchio in mille modi invece di darlo via o riporlo in una cantina buia. Sarà perchè uno sviluppatore ci passa talmente tanto tempo che dopo ci entra in simbiosi (oddio io dò nomi anche alla macchina ed ad altri oggetti quindi il problema potrebbe essere un altro :P)

  5. Andrea C.

    Il mio vecchio Acer Travelmate (anno 2000) è spirato dopo che la plastica di entrambe le cerniere è e del bordo dello schermo “decollata” con rumore sordo, là dove nessun pezzo di portatile era mai giunto prima!!
    Dopo questi cedimenti, ha iniziato ad allargarsi pericolosamente la cornice dello schermo e quindi l’immagine ad andare e venire….

    Acer?? Mmmhhhhhhhhhhhhhhhhhh io non ci riproverei!! Stasera fotografo il cadavere!!

  6. Massimiliano Dessì

    Io ho un acer 1524wlmi da marzo 2005, anche lui scricchiola, poi per fame di prestazioni ho sostiutito il disco da 4200 con uno da 7200.
    In estate se non sono in una stanza con l’aria condizionata il processore va in protezione e spegne il pc, ma la causa è il calore del disco.
    Però quando gira ubuntu difficilmente si speche e sulla scheda nvidia beryl gira che è un piacere.
    Alcuni tasti non hanno più la scritta a furia di usarlo o sono diventati lucidi
    Tra un pò penso di prendere qualcos’altro, anche se vorrei provare con mano se anche questo scricchiola, anche se forse ne dovrei prendere uno un pò più piccolo e leggero.
    Al omento stò guardando questo, ma solo per il processore 7xx la scheda nvidia 8x e il disco a 5400 giri, anche se credo che la differenza di peso sia attorno al mezzo chilo in meno rispetto all’attuale.
    http://www.acer.it/acereuro/page4.do;jsessionid=4FAFDF94E307F4C637BBDE4130DB4992?sp=page4&dau22.oid=24190&UserCtxParam=0&GroupCtxParam=0&dctx1=11&CountryISOCtxParam=IT&LanguageISOCtxParam=it&ctx3=-1&ctx4=Italia&crc=990182471

  7. Andrea

    eh si Stefano, hai visto come era ridotto il mio acer: lettore dvd che arava invece di leggere e una cerniera del monitor troncata di netto. vabbe che era stato sfruttato pesantemente per 1 anno e mezzo …
    però anche l’asus che ho preso non è che si sia rivelato il mostro di prestazioni che doveva essere … scalda tanto che sto pensando di usarlo come centrale termica, in 6 mesi l’ho già formattato 1 volta e ora lo devo rifare (l’acer non aveva mai hai bisogno di simili piallate)
    mi sa che anche per me il prossimo sarà un mac

  8. gerdavax Autore articolo

    Andrea, se anche tu prendi un Mac allora… mi convinco ancora di piu’ che e’ la scelta giusta! 🙂

    Comunque, dalle cose apparse su questo thread, direi che siamo tutti mediamente insoddisfatti di Acer. Ora mi aspetto una querela… 🙁

  9. Zack

    Caro Stefano,
    Steve ti ha accontentato oggi e ha sfornato dei powerbook con le controp…
    L’unica cosa è che forse 1700€ è un po’ tantino…ma contando che si tratta di un core2 duo santa rosa, 2gb ram 160gb hdd e scheda video da 128mb per il modello più sbramo…

  10. gerdavax Autore articolo

    Ciao Zack! Io in realta’ aspettavo i 12″ per sostituire il mio Powerbook G4; i 15″ sono troppo ingombranti, i 13″… beh… diciamo che vorrei un Pro. Diciamo che Zio Steve mi ha accontanto a meta’ e quindi per ora aspetto! 😀 Comunque la qualita’ costruttiva dei Mac e’ superba, ben oltre cio’ che normalmente si trova su macchina “Made4Win”. Forse i Lenovo sono paragonabili come robustezza (ma non ne ho mai avuto uno..).

  11. Aiuolik

    Ciao Gerda,
    anche io ho un acer e sta iniziando ad avere delle crepe sulla parte esterna del monitor 🙁 E’ vero che il pc mi accompagna ogni volta che parto, che si fa 30 km al giornio e che più di una volta ha viaggiato nel bauletto della moto, ma è anche vero che anche se non gli metto la crema antirughe ogni notte, ha il suo zainetto bello corazzato…e devo dire anche che non era mai successo niente del genere con il mio vecchio microstar: è dovuto cadere da un piedistallo – a mio fratello, sia ben chiaro! – prima di rompersi e lo zaino in cui lo portavo era anche meno corazzato!
    Per quanto riguarda gli asus, quello di mio fratello ha avuto una buona resa, ma il centro assistenza si è rivelato pessimo…
    Se non vuoi prendere un mac, che personalmente non amo, potresti andare su un Dell. Hanno un’ottima resa e il centro assistenza è molto efficiente.

  12. gerdavax Autore articolo

    Credo che alla fine prendero’ un Mac come “vero portatile” e un Lenovo come macchina di sviluppo Windows. Ho visto alcuni esemplari di questa marca e sono davvero notevoli. Money permettendo, ovviamente…

  13. marcogoni

    bene, bravo alla fine il Thinkpad T61 ti e’ piaciuto mi sembra…
    ora ho tre thinkpad z60m, X22 e un vecchio 570e e fanno solo una cosa: funzionano.
    avevo un asus e la plastica si e’ tutta sfarinata come e’ successo a te con l’acer, la mia ragazza ha un vaio ultrasottile col corpo in magnesio ma si e’ spaccato un gancetto della chiusura lcd e lo sportellino del DVD… e’ cosi’ difficile fare plastiche che durino?

    ps: conosco almeno dieci persone che hanno Dell e _tutti_ hanno avuto problemi grossi.

    ps2: OS X fa urlare dal dolore veramente! come pilotare un aereo con un PADDLE per Pong! 😀

  14. gerdavax Autore articolo

    Quanto hai scritto sul Sony mi ha lasciato senza parole! 🙁 Accidenti! Con quel che costano pensavo davvero che fossero macchine incredibilmente affidabili. Quando a Mac OS X, non preoccuparti, tra qualche tempo anche tu lo apprezzerai (succede sempre cosi’, ti ci vuole un po’ di tempo per apprezzare le cose fighe… 😀 ).

  15. gerdavax Autore articolo

    Per il resto sono delle buone macchine: schermi ad altissima risoluzione, lettore di smartcard (non memory card!), wifi e Bluetooth quando molti non avevano ancora neppure wifi! E’ vero peccato che proprio sulle plastiche mostrino questi difetti.

Lascia un commento