Parcheggi di casa mia

Pubblicando sempre foto di parcheggi selvaggi nelle grandi citta’, si vive nella illusione che nel proprio paesino regni la civilta’, il rispetto delle regole che significa rispetto del prossimo. E invece e’ sufficiente passare un weekend “a casa” per constatare che nel paesino si manifesta la stessa arroganza e non curanza della metropoli: le strisce sono comodisse aree di parcheggio privilegiate, destinate ai macchinoni e lasciate libere da quegli sciocchi che le regole le rispettano. E qui, come nella citta’, i vigili sono totalmente assenti. Che amarezza…

3 pensieri su “Parcheggi di casa mia

  1. Rob

    Se i cittadini buoni e rispettosi lasciassero un bel “frego” sulle macchine messe “a cazzo” dai cittadini irrispettosi e menefreghisti visto che i vigili se ne fregano bellamente di far rispoettare le norme ?

    Certo sarebbe un andare contro la legge però a fin di bene.
    In questo caso il fine giustifica i mezzi perchè dopo un pò nessuno dei furbetti si azzarderebbe a parcheggiare la macchina dove non si può.

    Una volta una “signora” aveva parcheggiato in un modo talmente osceno da bloccare un’ambulanza che tentava di entrare nella via traversa.
    Richiamato nella rosticceria a gran voce il proprietario della macchina disgraziata questi usciva leggermente infastidito per spostare il mezzo che aveva messo li “solo per 5 minuti”.

    Chiavi alla mano e via di lena a firmar le macchine dei furbetti-carogna forse, sarebbe solo un bene.

  2. gerdavax Autore articolo

    Capisco e condivido il profondo disappunto, ma non credo che sfregiare quelle macchine risolva il problema. Io credo che l’unica soluzione sia il carro attrezzi perché:

    1) libera la strada (che è il problema da risolvere); lo sfregio lascia la macchina là dov’è
    2) crea posti di lavoro, perché ci sarebbero più persone dedicate alla rimozione delle auto
    3) trasferisce il disagio della macchina messa “a cavolo” dalla collettività (noi) al maleducato (chi l’ha parcheggiata)

    Multe? No, tanto quelli che hanno i macchinoni le pagano oppure fanno mille ricorsi. Basterebbe portargli via la macchina, portarla in un deposito a Bolzano, per fargli capire che creare un disagio a tutti è la peggiore cosa che possono fare. Niente sfregi, niente danni: pacifico e legale trasferimento di disagi. Peggio per chi parcheggia male la macchina.

I commenti sono chiusi.